1983

1983

Finalmente (lo so che in tanti le stavate aspettando!) tornano le “Sticazzi Sound*”, le playlist che vi faranno sicuramente ballare. O almeno muovere i pieduzzi mentre siete seduti alla scrivania!

Già lo scorso anno mi ero cimentata in una playlist per il mio compleanno, che trovate qui, con le mie canzoni preferite. Per quest’anno ho scelto invece delle canzoni che hanno un legame con il 1983, e più l’ascolto più mi piace!

Però ricordatevi lo stesso che tra poco è il mio compleanno, eh.

Quindi, less words more dance, la playlist “1983” la trovate qui! (e voglio sapere che ve ne pare!)

Ecco la tracklist:

  • Ten Walls – 1983
    • I seguenti brani sono stati scelti perchè tra i singoli più venduti in Italia nel 1983
  • Michael Jackson – Billie Jean
  • Irene Cara – Flashdance…what a feeling
  • Gazebo – I like Chopin
  • Righeira – Vamos a la playa
  • Matia Bazar – Vacanze Romane
  • Paul McCartney & Michael Jackson – Say Say Say
  • Mike Oldfield – Moonlight Shadow
  • Robin Gibb – Juliet
  • The Police – Every breath you take
    • I seguenti brani sono interpretati da cantanti nati nel 1983:
  • Peter Cincotti – Sway
  • MIKA – Relax, take it easy
  • Amy Winehouse – You Know I’m no Good
  • Macklemore & Ryan Lewis – Downtown
  • Axwell – Roar
    • I seguenti brani sono inclusi nelle colonne sonore di film usciti nel 1983
  • Gianni Morandi – Andavo a cento all’ora – (Sapore di Mare)
  • Marvin Gaye – I Heard it Through the Grapewine – (Il Grande Freddo)
  • John Williams – Main Title (The Story Continues) – (Star Wars VI – Il Ritorno dello Jedi)
  • Michael Sembello – Maniac – (Flashdance)
  • Bandolero – Paris Latino – (Vacanze di Natale 83)
  • Bee Gees – Stayin’ Alive – (Stayin’ Alive)
  • Stadio – Acqua e Sapone – (Acqua e Sapone)
  • Muddy Waters – Mannish Boy – (Risky Business)

 

*un ringraziamento particolare alle “Rosse” che mi hanno aiutata nella scelta del nome

Annunci
Lost.

Lost.

Dove sono stata in questi mesi? Ecco, me lo chiedo anche io da un po’, e non riesco a darmi una risposta valida.

Avevo preso un bel ritmo su tutto il fronte vita, ma le vacanze, lo sciallo, il relax, hanno rovinato tutto. Sì, esatto, devo ancora riprendermi dal trauma del ritorno. E se pensiamo che sono passati 3 mesi dal rientro, direi che è perfetto. Continua così, Mariangela!!!

Inoltre mi aspettavo un settembre splendido splendente (a detta di TUTTI gli oroscopi, per i Gemelli settembre doveva essere un mese in cui avremmo raccolto soddisfazioni a gogò dopo le sofferenze dei primi 8 mesi dell’anno), e invece a me sembra che sia arrivata solo più cacca da spalare. Chissà a che settembre si riferivano gli astrologi…

Cosa è successo nel frattempo, mentre cercavo di capire dove fossi?

Leone ha compiuto un anno, ha messo due denti, mangia come un diavoletto della tasmania, cammina, ride sempre tanto ma ha anche iniziato a fare i capricci. Peccato che io reagisca al suo pianto come un opossum davanti al pericolo.

Il mio lavoro mi stressa sempre tantissimo (devo ancora capire per quale insano motivo ho deciso di tornare prima dalla maternità), qualche settimana fa ho avuto un leggero esaurimento nervoso e ho abbandonato totalmente me stessa alle delizie del palato, con conseguente ingrasso esagerato. Tipo maiale prima di gennaio.

In compenso ho di nuovo i capelli bianchi (ma stanno per cambiare di nuovo), mi trucco tutti i giorni (più o meno) e ho una macchina tutta mia per poter andare dove voglio. L’importante è che non sia a più di 30 km da casa altrimenti rischio di rimanere a piedi.

Il Polpette Wedding sta subendo molto sbalzi, ma tra stress, orari di lavoro diametralmente opposti, troppe spese impreviste e il nervosismo che ne deriva, credo sia anche normale aggrapparsi all’unica ancora che abbiamo e farlo con forza e rabbia, spesso. Quello che non è cambiato è l’amore che proviamo, per noi e per la nostra famiglia. Credo fortemente che basti solo stringere i denti e ricordarci che se prima non piove, non può poi uscire l’arcobaleno.

Ho tantissime cose da raccontare, e spero davvero di ricominciare a farlo con il mio blog.

Nel frattempo mi godo questo sole di dicembre, spero arrivi presto l’orario di ritorno a casa e scelgo la foto per il PtitZelda di oggi. E già, è ricominciato!!!! Dai, partecipate tutti!!

ptitzelda2016-1280-640x640

Buon dicembre.

Mariella

 

 

Gli Sposi di Maggio

Gli Sposi di Maggio

Questo mese me la sono voluta far facile: oggi, 17 maggio, è il secondo anniversario di matrimonio delle Polpette, quindi come non preparare una Playlist con alcune delle nostre canzoni.

Io e Angelo ci siamo conosciuti in discoteca, e per buona parte (per ora 😉 ) della nostra storia, ballare è stata la nostra occupazione principale nel tempo libero.

Siamo stati presenza fissa nei mercoledì dei Magazzini, nei venerdì e sabati del Tunnel, abbiamo viaggiato per ballare e abbiamo vissuto momenti bellissimi con sottofondi trance e techno.

Poi è subentrato il sonno, ma la musica dabballare resta la nostra preferita. Ed è quella che facciamo ascoltare principalmente anche a Leone (piccoli clubber crescono).

Così oggi sono già passati due anni da quello che è ancora uno dei giorni più belli della nostra vita. Il 17maggio2014 è stato un giorno di vittoria per me, pieno di soddisfazioni e gioia. Sento tutte quelle emozioni ancora oggi, tanto che mi risposerei altre mille e mille volte!

E ora: let’s dance!

Spero che la playlist Nozze di Cotone vi piaccia!

Enjoy it!

Febbraio (bisestile) non ti temo!

Febbraio (bisestile) non ti temo!

Finalmente possiamo salutare con salti di gioia il mese di gennaio che, per me e per la maggior parte delle persone che conosco, è stato terribile, orrendo, pesante. Insomma, ‘na chiavica di mese.

Ottimo modo per iniziare l’anno, non c’è che dire. Se poi uno prende in considerazione il detto “Anno Bisesto, Anno Funesto”, l’opzione chiudersi in casa ed uscirne l’1/1/17 sembra la soluzione migliore. Ma non se pò fa.

Così, visto che non possiamo prevedere il futuro, per tirarmi su il morale, o per tenerlo già alto in caso di giorni fantastici, ho deciso di creare una playlist che mi accompagni per tutto il mese.

La condivido con voi, sperando abbia lo stesso effetto e che vi piaccia!

Qui trovate la lista delle canzoni, con i link ai video e qualche info, anche sul perché ho deciso di sceglierle. Questo, invece è il link alla Playlist sul mio profilo Spotify “Febbraio non ti temo“.

Enjoy it!!

  • Viva la Vida – Coldplay –  Secondo singolo estratto dall’album “Viva la vida or Death and All His Friends” del 2008, mi ricorda una vacanza di quell’anno, con alcune amiche, a Ischia. Paola, una di loro, ne cantava spesso una strofa “For some reasons I can’t explain, once you go there was never never an honest world”. Leggendo qualche info in più sul pezzo, ho scoperto che i Pet Shop Boys lo hanno reinterpretato nel 2009, unendolo a Domino Dancing…
  • Domino Dancing – Pet Shop Boys – Duo importantissimo nella mia formazione musicale. Scegliere un solo brano da mettere nella playlist sarebbe stato impossibile, perciò ho colto il collegamento fornitomi dal precedente pezzo per inserirne uno che, comunque resta tra i miei preferiti. Domino Dancing, incluso nell’album “Introspective” del 1988, non è stato uno dei singoli di maggior successo dei Pet Shop Boys, forse a causa delle sonorità che si allontanavano dai brani Synthpop che avevano decretato la fama del duo fino ad allora. Ma per me resta un brano bellissimo.
  • It’s no Good – Depeche Mode – Se si parla di Synthpop, non può non esserci il gruppo che ha interpretato al meglio questo genere musicale. Amo i Depeche, da sempre, ma Ultra, del 1997, è sicuramente il mio album preferito. Meno Synthpop dei precedenti, ma con dei suoni fantastici. E il video di It’s no good è di quelli che guarderei per ore! Sarà colpa delle paillettes del vestito di Dave?
  • You Keep Me Hangin’ On – The Supremes – Lo ammetto, l’unico collegamento con la canzone precedente sono le paillettes. Purtroppo quando le vedo non capisco più niente…e comunque si sta parlando delle Supremes, senza di loro la musica sarebbe stata molto meno. E senza Diana Ross chissà che dance ascolteremmo oggi! Questo brano, del 1967, è stato reinterpretato da molti artisti, ma a me piace tantissimo Stop Me, di Mark Ronson, che ne incorpora un pezzo.
  • Stop Me – Mark Ronson – Quando guardo questo video e penso al Mark Ronson di oggi, mi rendo conto di quanto sia una salvazione uno stylist bravo! Stop me, del 2007, è una cover di “Stop Me if You Think You’ve Heard This One Before” degli Smiths, anche se si discosta molto dall’originale, cosa che preferisco, perché rende il brano più adatto al 2000.
  • Please, please, please Let me Get What I Want – The Smiths – Una canzone bellissima,del 1984, relegata ad un lato B dagli stessi Smiths, che l’hanno poi inserita nella raccolta Hatful of Hollow, facendola conoscere a tutti. La trovo meravigliosa, meno di due minuti per dire tantissime cose. Ne ho ascoltato una romanticissima cover di Slow Moving Millie, che mi è piaciuta molto.
  • Beasts – Slow Moving Millie – Ve lo dico: questa cantante (Amelia Warner il suo vero nome) è stata sposata 4 mesi con Colin Farrell, ed ora è la moglie di Jamie Dornan che, nonostante io non sia una fan di 50 sfumature, fa la sua scena. Nasce come attrice, ed è nel 2008 che inizia la sua carriera da musicista. Mi piace molto, adoro questi suoni così rilassanti, soprattutto quelli contenuti nel suo ultimo album “Arms” interamente strumentale.
  • My Kind of Love – Emelie Sandé – La prima artista che mi è venuta in mente ascoltando Slow Moving Millie è Emeli Sandé. Il suo soul mi piace tantissimo, anche perché la sua voce è veramente spettacolare. Questo brano, del 2012, è stato disco di platino e uno dei produttori del cd di cui fa parte, “Our Version of Events” è il bravissimo Naughty Boy, con cui Emeli collabora da sempre.
  • Runnin’ (Lose it All) – Naughty Boy feat. Beyoncé and Arrow Benjamin – Questo brano, del 2015, mi fa impazzire!!! Adoro la voce di Beyoncé e il video è stupendo. Uno di quei pezzi da ascoltare a ripetizione! Ok, lo metto su di nuovo!
  • Underwater Love –  Smoke City – Di video ambientati nell’acqua ce ne sono tantissimi, ma non appena ho visto quello di Naughty Boy, mi è tornato alla mente subito “Underwater Love”, che, nel 1997, divenne famosissimo in Italia perchè utilizzato per la pubblicità della Levi’s (a proposito, ma che fine hanno fatto quelle meravigliose perle di advertising??). Gli Smoke City hanno fatto parte della schiera di artisti britannici che hanno reso famoso uno dei miei generi preferiti, il Trip Hop, un must degli anni ’90!
  • Teardrop – Massive Attack – Parlare di Trip Hop senza ascoltare i Massive Attack è come mangiare un tiramisù senza la crema al mascarpone. Il gruppo di Bristol è sicuramente il creatore di questo genere musicale, e Teardrop, inclusa nell’album Mezzanine, del 1998,  cantata da Elizabeth Fraser dei Cocteau Twins, è sicuramente uno dei brani più belli. Accompagnata da un video meraviglioso di cui si parlò tantissimo, che mostra un feto che canta il pezzo nella pancia della mamma. Una delle più belle cover di questo pezzo è di José Gonzalez, e merita di essere ascoltata.
  • Stay Alive – Josè Gonzalez – Prendi un bellissimo pezzo (Stay Alive, del 2013) e usalo come colonna sonora di uno dei film più belli degli ultimi anni (The Secret Life of Walter Mitty, di cui ha curato buona parte delle musiche): il risultato è davvero stupendo. Questo musicista svedese ha un repertorio che tutti potremmo usare nel film della nostra vita, o per un viaggio in auto, o per una camminata solitaria. Crea quella musica che quando premi play ti senti davvero dentro un film!
  • Escape (The Pinacolada Song) – Jack Johnson – Un altro bellissimo brano tratto dalla colonna sonora di “The Secret Life of Walter Mitty” è la cover di “Escape (The Pinacolada Song” di Jack Johnson, una canzone che mi piace tantissimo! Inoltre le sonorità dell’hawaiano Johnson sembra ti sollevino dalla pesantezza delle giornate no, ce ne vorrebbe una bella dose ogni sera!

E con questa canzone “leggera” vi auguro un bellissimo febbraio. E che il potere della musica sia con noi!